Le Assemblee del Movimento 5 Stelle di SMaM

Le Assemblee pubbliche si svolgono settimanalmente in varie località della Valdera e del Valdarno. Quindi quasi tutti i giorni della settimana puoi partecipare ad un’assemblea pubblica o ad un banchino informativo. Chiedi informazioni all’indirizzo smamcinquestelle@gmail.com

Movimento 5 Stelle di Santa Maria a Monte

cropped-smam6.jpg

Pubblicato in Assemblee Pubbliche | Lascia un commento

Marta, donna No Tav

Riceviamo e pubblichiamo da DONNE Della PISA NO TAV
“Nella notte di venerdì 19 luglio, centinaia di uomini e donne No Tav cercano di avvicinarsi alle recinzioni che espropriano una parte della Val Susa: terra di boschi e lavande, terra che dovrebbe dare frutti, terra che uomini e donne hanno vissuto e rispettato. Terra di lotte partigiane, sentieri che hanno visto combattere, e vincere, contro i nazisti. Ma quella terra ora è deserto, ruspe che scavano e abbattono, recinti e check point, gas che avvelenano, con le popolazioni civili, i loro campi e le loro vigne.

Una terra strappata al presente in nome di un “progresso” che avvelena le vite delle donne e degli uomini, impegnato a distruggere i valori e la dignità delle comunità. Un salto indietro nella storia.

Venerdì 19 luglio uomini e donne No Tav si avvicinano nel buio per battere sulle reti e gridare: “mia nonna partigiana me l’ha insegnato, tagliare le reti non è reato”.
Qualcosa è accaduto, venerdì notte, in Val Susa. Centinaia di agenti, esercito armato e attrezzato per la guerra, hanno assalito quegli uomini e quelle donne armati di torce e limoni e bottiglie d’acqua. Hanno chiuso loro ogni via d’uscita e, novella Diaz, hanno operato una mattanza. I più giovani, come testimoniano gli anziani della valle, hanno cercato di proteggere una via d’uscita ai più deboli, consentendoli di arrampicarsi sulla montagna, fuori dai sentieri chiusi dalle “forze dell’ordine”. Hanno pagato un prezzo altissimo, 63 feriti, 2 fermati, 7 arrestati.

Una nostra amica, Marta, 33 anni, pisana, viene fermata, colpita alle spalle durante la fuga. La sua testimonianza racconta le manganellate alla schiena mentre è schiacciata per terra dagli scarponi di agenti di cui non riesce neanche a vedere il volto. La notte è satura di gas e lei non è protetta da maschere, a differenza degli agenti. La trascinano in due, uno le stringe il collo, dell’altro restano sul suo braccio le impronte livide della stretta. La trascinano mentre altri intervengono. Uno alza il manganello e le spacca la bocca (6 punti esterni, 2 interni), altri le palpeggiano il seno e il pube. E’ un coro di insulti, un gridare “puttana”. Sanguinante la portano dentro il cantiere, gli insulti e gli sputi continuano, ci sono i magistrati e anche una donna poliziotto che non porta conforto ma altri sputi e insulti e molestie verbali.

Un medico di polizia raccomanda il ricovero immediato in Pronto Soccorso. Passeranno quattro ore. Quattro ore di sangue sul volto e sputi e insulti al suo essere donna.
Dal Pronto Soccorso la rilasceranno indagata a piede libero. Non è il caso di farla vedere a un giudice.
Ma la Diaz di Marta non è finita. Non è bastato il pestaggio, non sono bastate le violazioni al suo corpo di donna, non sono stati sufficiente “lezione” gli insulti e gli sputi e il ritardo nei soccorsi.

Marta non è stata zitta. Ha alzato la faccia ferita, è andata davanti alla stampa e ha osato raccontare.
Lei, l’unica dei fermati di quella notte d’inferno che poteva parlare.

E allora la caccia alle streghe riparte. Come donne conosciamo i toni e i modi e la violenza profonda di chi ti umilia e viola e insulta un’altra volta. Ed ecco spuntare l’UGL, sindacato di destra, a chiedere per Marta punizioni esemplari. Ed ecco un senatore della Repubblica, Stefano Esposito, Partito Democratico, divertirsi a twittare che Marta è bugiarda, che le manganellate giuste che ha preso se l’è cercate con la sua “guerra allo Stato” e che certo nessuna molestia c’è stata. Una follia di machismo, una banale arcaica prepotenza sulle donne umiliate e su Marta violata che si permette ancora di ribadire, dalle frequenze di una radio nazionale.

Come donne non possiamo tacere. Non possiamo tollerare che la terra, gli uomini e le donne continuino ad essere violati. Non possiamo più sopportare che la vita e i bisogni di tutte e di tutti siano travolti dall’arroganza dei pochi che su questo possono lucrare. Un arroganza che si crede onnipotente, che pensa di poter travolgere i corpi e le vite delle donne e degli uomini, con la violenza delle armi, prima, con quella degli insulti e della denigrazione e delle menzogne, poi.

Per Marta e i feriti della Val Susa esigiamo giustizia.

Per le donne violate esigiamo rispetto. Se il carnefice è pagato dallo Stato ne esigiamo di più.”

Donne della Pisa No Tav

Pubblicato in Assemblee Pubbliche | Contrassegnato | Lascia un commento

Ostruzionismo o Costruzionismo?


Dal blog Beppegrillo.it
Ci accusano di “ostruzionismo” in Parlamento, ma il M5S è l’unico a battersi perché Il Parlamento abbia un senso. Il Parlamento non decide più nulla, deve solo approvare i decreti legge del governo in fretta, senza discussione, sempre in nome dell’emergenza. Il governo si è sostituito al Parlamento, governa e fa anche le leggi al suo posto. Il decreto del fare, che in realtà è un decreto del Dolce Far Nulla, è stato letto riga per riga, analizzato dai nostri ragazzi che hanno proposto 803 emendamenti. Capitan Findus Letta ha risposto che erano troppi. Il M5S li ha portati a 75. Ancora troppi. Li abbiamo ridotti a 8, in particolare conservando quelli per la piccola e media impresa e il sostegno alle famiglie. Letta, Alfano e Franceschini hanno respinto con disprezzo anche questa proposta fatta, va ricordato, da una forza parlamentare che rappresenta il 25% degli italiani. Con noi non vogliono discutere, il Parlamento, caro alla Boldrini che sembra vivere su un altro pianeta, per loro non esiste. Per questo abbiamo fatto quello che i giornalai e i pennivendoli chiamano “ostruzionismo”. Questi stanno uccidendo la democrazia parlamentare e noi ci siamo opposti, ci opponiamo, ci opporremo sempre. Perché questa fretta per il decreto del Dolce Far Nulla? Per approvare, subito dopo, la revisione dell’articolo 138 della Costituzione, prima delle vacanze di agosto e della chiusura dei lavori parlamentari. Gli italiani non sanno nulla dell’articolo 138 e della riforma costituzionale perché non vengono informati. Ma questo è il vero obiettivo di Letta e Berlusconi. L’articolo 138 impone due votazioni delle camere e un referendum confermativo per modificare la Costituzione. E’ la cassaforte che impedisce colpi di mano dei partiti per cambiare la Costituzione a loro piacimento. Eliminata la barriera dell’articolo 138 pdl e pdmenoelle possono far strame della carta costituzionale per blindare il loro regime. La nostra opposizione, fatta con notti insonni passate in Parlamento per leggere obiezioni fatte da ogni nostro singolo “cittadino” parlamentare, ha ottenuto lo spostamento a inizio settembre dell’approvazione delle modifiche all’articolo 138. Abbiamo guadagnato un mese in cui faremo informazione, spiegheremo, cercheremo consenso tra gli italiani per bloccare questo attacco alla democrazia. Il Parlamento è (dovrebbe essere) l’espressione della volontà popolare, ma è stato privato di qualunque potere, persino di nominare (invano) il presidente della Repubblica. Il decreto del Dolce Far Nulla è un contenitore vuoto. Non garantisce il pagamento dei 40 miliardi alle imprese in base al decreto Monti, non inserisce alcun sostegno alle famiglie povere o a rischio povertà, la decisione sull’IVA è spostata a ottobre, non viene affrontato il tema del reddito minimo di cittadinanza, non sono previste misure organiche per lo sviluppo delle piccole e medie imprese e del turismo, non si prevedono tagli drastici ai costi dello Stato, non c’è la cancellazione del finanziamento ai partiti (che anzi hanno incassato 91 milioni di euro con la rata di luglio), nessun cenno a una nuova legge elettorale (è ormai chiaro che vogliono tenersi il “Porcellum”). Il M5S voleva inserire questi temi nel decreto del Dolce Far Nulla, ma a Capitan Findus Letta e ai partiti non interessavano. L’autunno è vicino. Ripeto: l’autunno è vicino.

Pubblicato in Assemblee Pubbliche | Contrassegnato | Lascia un commento

Beppe Grillo incontra Giorgio Napolitano

Guarda il video

1° Parte

2° Parte

Pubblicato in Assemblee Pubbliche | Lascia un commento

Riceviamo da Yuri Calciano e pubblichiamo:

In data mercoledì 10/07/2013, il Movimento 5 Stelle di Santa Maria a Monte è stato convocato dal nuovo sindaco del paese Ilaria Parrella.
Io sottoscritto Calciano Yuri (eletto dalla nostra assemblea alla commissione Sport) insieme a Pagni Roberto (eletto alla commissione Ambiente), in qualità di delegati abbiamo risposto alla convocazione.
Il sindaco ci ha contattati per chiederci come secondo noi, potremmo investire una eventuale parte del bilancio comunale in eccesso, noi gli abbiamo proposto (su votazione dell’assemblea) il miglioramento dell’illuminazione pubblica tramite impianti di illuminazione a risparmio energetico, con un adeguamento tramite società a costo zero chiamate E.S.C.O. (Energy Service Company).
Il sindaco ha affermato che è una proposta molto interessante e intelligente (anche perché la disponibilità economica del comune è molto scarsa), e che quindi verrà sicuramente esaminata attentamente da tutto il consiglio comunale.
Per quanto riguarda le nostre proposte avanzate nei giorni scorsi per partecipare alle commissioni, ci è stato risposto che non è possibile effettuare riprese streaming durante i lavori delle commissioni per motivi di regolamento interno, però la signora Parella ha dato la propria disponibilità (un paio di volte all’anno ha precisato) e quella di alcuni assessori ha effettuare delle riprese streaming mentre rispondere privatamente alle domande del Movimento 5 Stelle di Santa Maria a Monte.
Infine ci è stato detto che per darci il cambio tra di noi nelle commissioni è necessario dimetterci, dopodiché lei stessa nominerà un altro commissario.
Il prossimo consiglio comunale è previsto lunedì 22/07/2013.
Movimento 5 Stelle Santa Maria a Monte

Pubblicato in Assemblee Pubbliche | Lascia un commento

ARTICOLO DI MARCO TRAVAGLIO SUL M5 STELLE

FINALMENTE UN VERO GIORNALISTA ……………………………

Articolo Travaglio

Pubblicato in Assemblee Pubbliche | Lascia un commento

Cosa fanno i parlamentari 5 stelle nel Parlamento

Cari attivisti e cari eletti in Parlamento, tanto più ci fanno domande stupide e tanto più dobbiamo riportarli con vigore ai veri temi per cui lottiamo. Per aiutarci, ho preparato una lista di tutte le attività del M5S in Parlamento. 

Per tutti gli altri cittadini: scordiamoci che il giornalismo italiano si concentri su questi contenuti.
Il Gossip è figlio delle telenovelas televisive che ci siamo bevuti per decenni.

Svegliamoci semplicemente: contro-informandoci.

 

 

____________________________________________________________

Principali Attività Parlamentari 10-14 Giugno 2013

____________________________________________________________

 

Proposte di Legge

Proposta di Legge per il divieto di cumulo tra pensioni e lavoro in amministrazione pubblica

Proposta di Legge per la stabilizzazione del 5 per mille a finalità scelte dal contribuente

Proposta di Legge per le pensioni del personale della scuola

Mozioni/Risoluzioni

Acqua Pubblica: Mozione per recepire l’esito del referendum e per promuovere gli interventi sulle acque potabili e il sistema idrico italiano

Occupazione giovanile: Mozione intergruppi per chiedere misure di rilancio per il lavoro dei giovani

 

Discussioniaula

Convenzione San Marino frodi fiscali: 1 ODG/respinto dal governo

Sostegno a scuola, Università e cultura: 1 mozione/respinta dal governo

Obiezione di coscienza in ambito sanitario: 1 mozione/approvata dal governo

 

InterrogazioniParlamentari/Interpellanze/Question Time

Indesit: si chiede la tutela dei lavoratori a rischio licenziamento e che le più importanti realtà industriali restino sul territorio italiano

ENI: si chiede che lo Stato, come azionista di maggioranza ENI, intervenga a proposito dei casi di corruzione per le trivellazioni in Nigeria.

Terreni demaniali: si chiede di non vendere i terreni di proprietà pubblica e di incentivare invece l’attività dei giovaniagricoltori.

Olio di oliva: si chiede l’applicazione della legge europea per tutelare il sistema oleario e combattere le frodi nel settore.

Poste SpA: si chiede al CDA una revisione del Piano Industriale con alternative per l’occupazione e un fondo di solidarietà per gli esodati

Trattamento rifiuti: si chiede di adempiere alla direttiva europea che prevede il trattamento dei rifiuti anziché ilconferimento in discarica

Marines a Sigonella: si chiede se il governo siainformato sullo spostamento di 500 marines USA dalla Spagna alla base di Sigonella

Edilizia scolastica: si chiede un intervento del governo sui tagli ai bilanci delle Province, che impediscono la ristrutturazione dellescuole e mettono a rischio la riapertura a settembre

Crisi gruppo Merloni: si chiede se il governo sia al corrente, e se i Ministri intendono attuare misure per l’occupazione e la produzione

 

 

____________________________________________________________

Principali Attività Parlamentari 03-07 Giugno 2013

____________________________________________________________

 

Proposte di Legge

Proposta di Legge per l’istituzione di una Commiss. Parlamentare sul Monte dei Paschi di Siena.
Proposta di Legge per consenso informato nei trattamenti sanitari, contro l’accanimento terapeutico.
Proposta di Legge per sostenere la ricerca su farmaci orfani e malattie rare.
Proposta di Legge per l’istituzione dell’Ufficio del Garante della Salute.
Proposta di Legge per istituire una Commissione di Inchiesta sulla malasanità.

 

Mozioni/Risoluzioni

Sicurezza stradale: Mozione per messa in sicurezza di guard-rail e altre infrastrutture stradali, a salvaguardia dei motociclisti.
F35: Mozione del gruppo interparlamentare M5S-SEL-PD per cancellare il progetto relativo all’acquisto degli F35.
Guerra in Mali: Mozione contro l’intervento militare in Mali e per il ritiro di tutti i militari italiani nelle missioni estere.

 

Interrogazioni Parlamentari/Interpellanze/Question Time

Diploma magistrale: si chiede che i titolari di diploma magistrale siano equiparati agli altri nell’abilitazione all’insegnamento.
Detrazioni d’imposta: si chiede che il sistema delle detrazioni sia esteso a tutti i settori produttivi dell’ambito sviluppo sostenibile.
Viabilità siciliana: si chiede un piano straordinario per l’ammodernamento e il potenziamento della viabilità in Sicilia
Tassi interessi bancari: si chiede una verifica del governo sull’attendibilità dei tassi medi di interesse comunicati da banche e intermediari
Criminalità organizzata: si chiedono ulteriori indagini su denunce di ostacoli ad indagini antimafia nella catena di comando a Palermo
Ricostruzione L’Aquila: si chiede, nel reclutamento di nuovo personale, di attingere in trasparenza alle graduatorie del Concorsone già svolto
Costa Concordia: si chiede al governo come si intenda procedere per la rimozione del relitto
Manifestazione PDL Brescia: si chiede conto della presenza del Ministro Alfano

 

Discussioni aula

Decreto 40 Miliardi debiti PA: presentati 5 ordini del giorno, 4 accolti dal governo e 1 votato all’unanimità dall’aula
ILVA Taranto: si chiede chiusura dell’impianto a caldo, bonifica e reddito di cittadinanza

 

____________________________________________________________

Principali Attività Parlamentari 24-30 Maggio 2013

____________________________________________________________

 

Proposte di Legge

Proposta di legge in materia di conflitto di interessi.
Proposta di Legge Costituzionale per il riconoscimento del diritto di accesso alla Rete Internet.
Proposta di Legge per l’abolizione del finanziamento pubblico all’editoria.
Proposta di Legge per il contenimento del consumo del suolo e la tutela del paesaggio.
Proposta di Legge per istituire una Commissione di Inchiesta sulle consulenze nella P.A.
Proposta di Legge per ampliare i parametri delle pensioni di reversibilità.

 

Mozioni/Risoluzioni

Riforme costituzionali: Mozione per campagna informativa alla popolazione e referendum
propositivo per le riforme costituzionali.
Legge elettorale: Risoluzione per soglia minima per il premio di maggioranza, stessi sistemi dicalcolo del premio di maggioranza per Camera e Senato, ripristino del voto di preferenza nelrispetto della parità di genere e uniformità delle condizioni di accesso alla ripartizione dei seggi traliste e coalizioni.

Convenzione di Istanbul: Testo unificato proposte di legge per ratifica della Convenzione del
Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza alle donne.

3 ordini del giorno, approvati.
Efficienza energetica: Mozione sulle detrazioni fiscali per interventi di efficienza energetica e di
ristrutturazione edilizia.

 

Interrogazioni Parlamentari

OGM/Clausola di salvaguardia: si chiede una regolamentazione più restrittiva per le colture OGM, e l’adozione di una Clausola di Salvaguardia.
Telecom Italia: si chiede il rinvio dello scorporo della rete Telecom, dell’aggregazione con Tre
Italia, e della partecipazione di Cassa Depositi e Prestiti tramite il fondo strategico italiano.
Ulivi pugliesi: si chiedono disposizioni di tutela del paesaggio e lo stop all’abbattimento di ulivi
centenari nella regione Puglia
Gasdotto Adriatico: si chiede di rinunciare al passaggio appenninico del gasdotto Brindisi-Minerbio a causa di rischio sismico

 

Interpellanze/Informative Urgenti

Sistema Energetico Nazionale: si chiede un Piano Energetico Nazionale di lungo periodo.

 

____________________________________________________________

Principali Attività Parlamentari 17-23 Maggio 2013

____________________________________________________________


Nuove Proposte di Legge della settimana

Proposta di Legge per l’eliminazione dell’IMU sulla prima casa
Proposta di Legge per abolire le Province e destinare i fondi alla sicurezza delle scuole
Proposta di Legge per regolamentare i giochi con vincite in denaro e vietarli ai minori
Proposta di Legge per il divieto di propaganda elettorale finanziata da condannati per mafia
Proposta di Legge per modificare le norme relative all’estrazione petrolifera e di gas in mare

Interrogazioni Parlamentari

Spostamento Marines a Sigonella: si chiede se il Governo sia stato informato, se le FFAA siano
state coinvolte, se lo spostamento rappresenti una definitiva militarizzazione.
Morìa delle api, pesticidi in agricoltura: si chiede se i tre ministri di Agricoltura, Ambiente, e Att.
Produttive abbiano intenzione di potenziare i controlli.
Istituto del Bail-In: si chiede se è stata recepita la direttiva UE sul meccanismo di salvataggio
forzoso delle banche a carico degli investitori tramite prelievo dai conti correnti, e se si attiverà una
protezione per i piccoli risparmiatori.
Morte di Giuseppe Uva: si chiedono iniziative ispettive presso la Procura di Varese per attivare una
azione disciplinare verso i responsabili.
Sicurezza Informatica Agenzia Digitale: si chiedono iniziative per favorire la diffusione di modelli
di sicurezza informatica nella Pubblica Amministrazione.
Ilva Taranto: si chiedono le motivazioni per la non sanzione, se si intende concedere proroghe
all’ILVA, perchè manca un piano industriale, e quali provvedimenti si prenderanno se l’ILVA non
ottempera a quanto richiesto.
Vendita terreni demaniali: si chiede di destinare i terreni demaniali in via di cartolarizzazione a
giovani imprenditori agricoli, a canone agevolato

Mozioni/Risoluzioni

NoTAV: si chiede che il governo si impegni con l’UE ad abbandonare del tutto il progetto.
Interpellanze Urgenti/Question Time
Monte dei Paschi di Siena: si chiedono iniziative urgenti per tutelare la fondazione come patrimonio
nazionale, e sospendere l’approvazione dello statuto fino alla conclusione dell’inchiesta
ENASARCO Case Popolari: si chiede di stabilire norme uniformi che evitino speculazioni e accessi
privilegiati all’acquisto degli immobili durante la cartolarizzazione, e la sospensione degli sfratti
Telecom Italia: si chiedono iniziative per salvaguardare l’azienda come asset strategico, garantendo

il controllo nazionale della Rete e i posti di lavoro

 

 

____________________________________________________________

Principali Attività Parlamentari 10-16 Maggio 2013

____________________________________________________________

 

Nuove Proposte di Legge

Proposta di Legge per l’impignorabilità della prima casa, e la tutela degli stipendi dai pignoramenti
Proposta di Legge per introdurre nel Codice Penale i delitti contro l’ambiente
Proposta di Legge per l’etichettatura degli alimentari con indicazione di origine della materia prima

 

Interrogazioni Parlamentari

Stabilizzazione docenti precari e personale ATA: si chiede l’immediata stabilizzazione di docenti e personale ATA della scuola, che hanno lavorato almeno 36 mesi negli ultimi 5 anni
Centrale nucleare Krsko (Friuli): si chiede che il governo si informi presso Slovenia e Croazia relativamente alla situazione della centrale nucleare che si trova a solo 201 km dal confine
Detrazioni fiscali per efficienza energetica: si chiedono al governo iniziative per rendere i certificati bianchi (effic.energetica) cumulabili con altri incentivi attraverso detrazioni fiscali per le aziende

 

Mozioni/Risoluzioni

Parata del 2 Giugno: nel quadro di un’ottica di risparmio, si chiede l’abolizione della parata del 2Giugno per la Festa della Repubblica, destinando i fondi ai servizi sociali
Petrolizzazione Abruzzo: mozione per chiedere il divieto delle prospezioni petrolifere e delle autorizzazioni allo sfruttamento petrolifero in Adriatico sulle coste abruzzesi
Barriere salva motociclisti: si chiede l’installazione di apposite barriere sui guard-rail, per metterli in sicurezza e salvare numerose vite.

 

Interpellanze Urgenti/Question Time

Nomina Direttore Agenzia Digitale: si chiede maggiore trasparenza riguardo la selezione degli esperti per la nomina del Direttore dell’Agenzia
Invasi Sardegna: si chiedono informazioni su un decreto che renderà inutilizzabili 5 invasi indispensabili all’approvvigionamento idrico in una zona già critica
Legge Omofobia: si chiede un’iniziativa normativa per ampliare la legge Mancino/Reale, che persegue i reati contro la persona, anche a casi di orientamento sessuale e identità di genere

Decreto 40 miliardi (pagamenti debiti dello Stato alle imprese)
Presentazione in Commissione di 52 emendamenti da parte del MoVimento 5 Stelle, di cui 4 approvati.
Presentazione in aula di 5 emendamenti, nessuno approvato.
Presentazione di 3 ordini del giorno, tutti approvati (impegnano il governo):
– Priorità al pagamento di imprese non coinvolte con la criminalità organizzata
– Rinvio al 2014 dell’applicabilità della TARES
– Monitoraggio dell’effettivo pagamento dei crediti da parte dello Stato

 

____________________________________________________________

Principali Attività Parlamentari 03-09 Maggio 2013

____________________________________________________________

 

Nuove Proposte di Legge

Progetto di Legge costituzionale finalizzato al referendum per la permanenza nell’EuroProposta per incentivare la mobilità ciclistica
Proposta contro il consumo del suolo
Proposta per la ratifica della Convenzione Europea sulla lotta alla violenza sulle donne

 

Interrogazioni Parlamentari

Lavoratori precari impiegati negli uffici giudiziari: richiesta al Ministero della Giustizia per la stabilizzazione dei precari che da anni lavorano negli uffici giudiziari.

Mobilità lavoratori del Centro Ricerche “Giulio Natta” di Ferrara: richiesta al Min. dello Sviluppo

Economico per impedire la messa in mobilità dei dipendenti di una multinazionale chimica.
Decreto per la promozione del riutilizzo dei rifiuti: richiesta al Ministero dell’Ambiente per una
rapida realizzazione dei decreti attuativi.
Mais transgenico: richiesta ai Ministeri di Ambiente, Salute e Politiche Agricole per revocare l’autorizzazione europea alla coltivazione di mais transgenico, e per una clausola di salvaguardia.

 

Mozioni

F35: mozione del gruppo M5s. Si chiede l’immediato blocco della costruzione degli F35 e la rimodellazione della Difesa su peacekeeping, oltre alla rimozione degli ordigni nucleari in Italia.
Tagli Scuola e Cultura: mozione per chiedere maggiori risorse alla cultura, rientro dei tagli alla scuola entro due anni e copertura cattedre vacanti.
Combustibili solidi secondari: mozione per impedire la trasformazione dei cementifici in inceneritori, e richiesta di moratoria immediata.

 

Question Time

Esodati: si chiede che il governo fornisca finalmente il numero preciso dei lavoratori penalizzati, ovvero i rimanenti oltre ai 130 mila già salvaguardati.Emendamenti approvati al decreto 40 miliardi (dei 52 presentati dal M5S)
“Non condizionare i pagamenti alla regolarità contributiva prevedendo che sia sufficiente che la
regolarità contributiva sia stata conseguita all’epoca della maturazione del credito in fase di
emissione della fattura o richiesta equivalente di pagamento”. Significa che saranno pagate anche aziende che, causa crisi, hanno faticato a pagare i contributi.
“Prevedere che quando sia richiesta la regolarità contributiva attestata mediante DURC, in caso di inadempienza, si applichino le norme previste dal Regolamento di applicazione del Codice Appalti, ossia si proceda al pagamento del credito, ma l’ente debitore trattenga i contributi”. Significa che, solo in alcuni casi, lo Stato tratterrà i contributi dovuti ma l’azienda sarà pagata.

 

____________________________________________________________

Principali Attività Parlamentari 24 Aprile-02 Maggio 2013

____________________________________________________________

 

Proposte di Legge

Proposta per l’abolizione delle Province
Proposta per nuove norme in materia di conflittodi interessi
Proposta di nuova legge anticorruzione
Proposta per l’introduzione del limite di duemandati parlamentari

Documento di Programmazione Economica e Finanziaria (DEF)
Presentata la relazione di minoranza perchiedere:
– Reddito di cittadinanza
– Aiuti a Piccole e Medie Imprese
– Riforma del mercato bancario

Presentati 52 emendamenti al decreto 35 per lo sblocco dei pagamenti della Pubblica
Amministrazione (decreto “40 miliardi”), alla Commissione Speciale.

Interpellanze Urgenti
Richiesta alla Presidenza del Consiglio dei Ministri sul fallimento Deiulemar, Compagnia di
Navigazione spa

Interrogazioni Parlamentari
Progetto Cunicolo Esplorativo La Maddalena (TAV): richiesta al Ministero Infrastrutture e Trasporti
per il rispetto delle delibere CIPE da parte delle ditte aggiudicatrici
Intimidazioni imprenditore De Masi: richiesta aiMinisteri Interno e Sviluppo Economico per le
misure di protezione previste per De Masi, imprenditore etico modello di legalità a Gioia Tauro
Centrale a Carbone di Montebello Ionico: Richiesta a Ministero Sviluppo, Ambiente ecc. in merito
a infiltrazione mafiose nel progetto
Commissariamento Alitalia: richiesta al Ministero dello Sviluppo economico sulle differenze tra le
responsabilità dei commissari e le relative motivazioni
Cessione parte di Telecom ad imprenditore cinese: richiesta a Ministeri Economia e Sviluppo per
chiarimenti sulla cessione di un asset strategico per il Paese in mani straniere
Terremoto Emilia Romagna: richiesta al Ministero dell’Economia per ottenere una proroga al
pagamento dei mutui relativi a tutte leabitazioni colpite dal sisma
Arsenico nelle acque viterbesi: richiesta ai Ministeri Salute e Giustizia per le misure urgenti per
tutelare la salute pubblica
Stabilizzazione precari Sardegna: richiesta a Ministero del Lavoro per dare certezze al personale
amministrativo precario, e indire concorsi trasparenti
Elettrodotto Udine Ovest-Redipuglia: richiesta a Ministeri Sviluppo e Ambiente per superare le
“super grid” interesse di pochi e implementareinvece le “smart grid”.

 

____________________________________________________

Principali Attività Parlamentari 15-19 Aprile 2013

____________________________________________________

Proposte di legge:
– Abolizione del contributo pubblico ai partiti;
– Introduzione del voto di preferenza per le elezioni alla Camera dei Deputati e al Senato;
– Liberalizzazione delle giornate festive lavorative nel piccolo commercio;

Mozioni:
– Richiesta di rinvio delle nomine dei vertici della Cassa Depositi e Prestiti, in nome della
trasparenza e anche in vista del decreto di sblocco di 40 miliardi per i pagamenti dei debiti della
Pubblica Amministrazione alle imprese;
– Richiesta dell’immediato ritiro delle nostre truppe dall’impiego in Afghanistan, consentendo, oltre alla salvaguardia di vite umane, anche un risparmio pari a oltre 65 milioni al mese;
– Richiesta di bloccare preventivamente le coltivazioni OGM, in particolare il mais della Monsanto (clausola di salvaguardia);

Interrogazioni parlamentari:

Pignorabilità stipendi e pensioni: richiesta al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali per
porre il limite del quinto al pignoramento di stipendi e pensioni anche quando superino i mille euro;
Terremoto Emilia Romagna: richiesta al Ministro dello Sviluppo Economico per la sospensione
degli studi di settore relativi alle aziende delle zone colpite dal sisma, e la sospensione per due anni dei tributi non pagati;
Pesticidi: richiesta ai Ministri di Agricoltura, Ambiente e Salute per porre un freno all’uso dei
pesticidi in agricoltura nel nostro Paese, causa di inquinamento delle falde acquifere e dei terreni.
Rigassificatore Gioia Tauro: richiesta ai Ministri dello Sviluppo Economico e Ambiente per
sospendere la procedura amministrativa per il rigassificatore di Gioia Tauro, in attesa del parere del Consiglio dei Lavori Pubblici.
Concorso Vigili del Fuoco: richiesta al Ministro dell’Interno per sbloccare il turn-over del
personale del Corpo dei Vigili del Fuoco, e trasparenza delle graduatorie.
Licenziamenti Golden Lady Chieti: richiesta al Ministro del Lavoro per assumere una iniziativa
normativa per la legge di stabilità, per prorogare la cassa integrazione per ristrutturazione, e istituire un tavolo di concertazione.
MUOS Sicilia: richiesta al Ministro della Difesa per chiarire se i lavori siano prossimi al
completamento in quanto gli americani non hanno dato seguito al provvedimento che revocava le
autorizzazioni, e quali provvedimenti il governo intenda adottare.
Trivellazioni Sardegna: richiesta al Ministro dello Sviluppo Economico per promuovere un tavolo
di confronto, sospendendo nel contempo ogni autorizzazione già concessa.

 

Pubblicato in Assemblee Pubbliche | Lascia un commento

Disagi per i lavori a Ponticelli

Di seguito l’articolo sui lavori in via Francesca all’altezza di Ponticelli e
alcuni file in allegato foto che dimostrano il disagio causato ai cittadini.
Movimento 5 Stelle Santa Maria a Monte
Portavoce candidato sindaco
Callaioli Alberto

Movimento 5 Stelle Santa Maria a Monte.
Dopo i disagi causati dalla frana della strada provinciale francesca a ponte
alla navetta, un altro cataclisma si sta abbattendo su i residenti e gli
automobilisti che si trovano a percorrere la via francesca in direzione
Montecalvoli, Ponticelli e S.Maria a Monte. Infatti i lavori per la posa dei
tubi per la regolamentazione delle acque reflue all’altezza dei ponticini nella
frazione di Ponticelli sta creando non pochi disagi ai cittadini del comune di
Santa Maria a Monte. Nelle ore di punta dalle ore 12 alle 13 e dalle 18 alle
19.30 il traffico all’altezza di via delle Colombaie fino alla rotonda di
Ponticelli risulta congestionato e obbliga gli automobilisti a lunghe attese
per tornare a casa dal lavoro. Noi del Movimento 5 Stelle siamo andati a
costatare la situazione di persona e abbiamo trovato cittadini abbastanza
arrabbiati che dopo una giornata di lavoro per attraversare un tratto di 400
metri impiegano anche mezz’ora. Non c’è una segnaletica adeguata che indichi
percorsi alternativi o che spieghi agli automobilisti ignari la ragione di
tanta congestione del traffico. Ieri poi 22 maggio non era presente neppure un
vigile ma solo un semaforo che faceva arrivare la fila fino alla fi.pi.li. e
quasi al confine con il comune di Castelfranco di Sotto. Queste sono situazioni
inaccettabili in un paese civile perché le persone hanno almeno il diritto di
trovare una segnaletica adeguata che indichi percorsi alternativi. Tutto questo
danneggia le già precarie condizioni economiche di molti cittadini che per
percorrere quel tratto stanno con i motori delle loro auto accesi e questo
provoca anche un aumento dell’inquinamento dell’aria nella zona di Ponticelli.
Forse non era il caso di avviare in fretta e furia lavori che potevano essere
fatti in un momento in cui le aziende sono in ferie e quindi i lavoratori
avrebbero risentito meno dei lavori di regimentazione delle acque reflue.
Questo denota da parte delle amministrazioni locali poca programmazione e
scarsa lungimiranza, ma forse è proprio l’esigenza di far vedere che le
amministrazioni di sinistra dopo anni di immobilismo proprio a ridosso delle
elezioni compiono lavori importanti, è una necessità per recuperare i voti
persi, uno spot elettorale improprio che sa tanto di presa in giro per i
cittadini. Questa è la politica che in Toscana ha da sempre caratterizzato gli
ultimi 20 anni, per cui cittadini aprite gli occhi e guardate in faccia la
realtà. Il Movimento 5 Stelle farà tornare di moda l’onestà. Rispondendo all’
appello di Rifondazione Comunista pubblichiamo le nostre spese per la campagna
elettorale per le amministrative nel comune di Santa Maria a Monte che
ammontano alla eccezionale cifra di 900 euro considerate anche le spese per la
richiesta dei certificati penali che il movimento nazionale ci ha chiesto per
poter essere certificati come lista del Movimento 5 Stelle. Il 24 maggio
venerdì alle ore 21.15 faremo la chiusura della nostra campagna elettorale, al
Circolo ACLI di San Donato, senza fare serate danzanti o feste in piazza, ma
portando ai cittadini le nostre idee con serietà e passione senza inciuci,
consapevoli di aver svolto una campagna elettorale all’insegna della sobrietà e
del rispetto di tutte le forze in campo e soprattutto dei cittadini.

Movimento 5 Stelle Santa Maria a Monte.

CIMG0226 CIMG0221 CIMG0219

Pubblicato in Assemblee Pubbliche | Lascia un commento

La Repubblica del 19 Maggio: GLI ASPIRANTI SINDACI A 5 STELLE

Riportiamo l’Articolo uscito su La Repubblica il 19 Maggio dal Titolo:

TRASPARENZA E CEMENTO ZERO

il programma degli

ASPIRANTI SINDACI A CINQUE STELLE

(clicca sull’immagine per ingrandirla)

 

La Repubblica 19 Maggio

Pubblicato in Assemblee Pubbliche | Lascia un commento

Incontro dei Candidati Sindaco a 5 Stelle della Toscana (rai 3 ore 19,30)

sindaci a firenze 13

sindaci a Firenze 1

sindaci a firenze 2

sindaci a firenze 3

sindaci a firenze 4

sindaci a firenze 5

sindaci a firenze 6

sindaci a firenze 7

sindaci a firenze 8

sindaci a firenze 9

sindaci a firenze 10

sindaci a firenze 11

sindaci a firenze 12

Sindaci a Firenze 14 sindaci a firenze 15

Oggi 18 maggio 2013 si è svolto a Firenze l’incontro dei candidati sindaco per l’elezioni comunali del 26-27 maggio in 18 comuni toscani.

Pubblicato in Assemblee Pubbliche | Lascia un commento